News

Corti d’inverno

Festival Internazionale di cinema d’animazione per bambini e ragazzi

Dopo l’entusiasmante spedizione lunare di dicembre, Catch the Moon e Imaginaria Kids vi condurranno nel cuore dell’inverno!
Dal 6 febbraio al 20 marzo 2021, ogni sabato pomeriggio alle ore 15.30, sarà pubblicato un cortometraggio d’animazione d’autore a tema inverno. I 7 cortometraggi (età raccomandata 5+) sono tutti senza dialoghi e provengono da Svizzera, Russia, Italia, Germania, Norvegia, Repubblica Ceca e Francia.
Aspetta la primavera con noi e con il cinema di Catch the Moon!


HEART OF WINTER

di Isabelle Favez
(7’/ Svizzera, 2012)

Un racconto d’inverno per bambini e adulti. La storia narra di cinque abitanti del bosco alla ricerca di cibo per l’inverno.


SNOWFLAKE

di Natalia Chernysheva
(6’ / Russia, 2012)

Un bambino africano riceve una lettera nella quale trova un fiocco di neve di carta. Gli piace così
tanto che si chiede come sia vederlo nella realtà…


AWAKER

di Filip Diviak
(9’31” / Repubblica Ceca, 2017)

Un cortometraggio ambientato  in un freddo paesino nordico all’inizio del XIX secolo. La storia parla della vita abitudinaria di un anziano signore che ha il compito di svegliare i suoi compaesani quasi come se fosse una sveglia umana. La sua vita però è sempre la stessa, finché non riceve una vecchia campana lucente.

THE LITTLE BIRD AND THE LEAF

di Lena von Döhren
(4’15” / Germania, 2012)

Nel mezzo dell’inverno, un uccellino insegue una foglia spazzata dal vento. Quando una volpe sbuca dal nulla, il piccolo volatile capisce che è il momento di spiccare il volo.

PILGRIM

di Andrea Berardi, Matteo Ricci
(6’40” / Italia, 2019)

Un uomo si allontana dalla civiltà in cui non si identifica più. Alla ricerca di se stesso sfida la natura selvaggia, diventa cacciatore, studia le sue prede e si immedesima in loro.


THE MARATHON DIARY

di Hanne Berkaak
(7’31” / Norvegia, 2015)

Always Last intraprende un’avventurosa maratona attraverso il paesaggio mitico e ghiacciato della Lapponia ma presto scopre che la corsa sarà piena di eventi grotteschi, tentazioni impreviste e allegre assurdità che la porteranno continuamente fuori strada. Alla fine tutte le deviazioni e gli incontri imprevedibili diventeranno la ricompensa per i suoi sforzi e le insegneranno che in fin dei conti non è importante vincere o perdere ma non smarrire sé stessi.  


THE MAN WITH BIRDS

di Quentin Marcault
(4’30” / Francia, 2017)

Gli abitanti di un paesino di montagna isolato a causa della neve, attendono l’arrivo dell’Uomo con gli uccelli, segno che l’inverno è finito.